ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE - AUGUSTO CAPRIOTTI
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.Ulteriori informazioniAccetto
sabato 04 aprile 2020

Annunci

On-line le foto della cerimonia di consegna dei diplomi a.s. 2017/18.
Galleria fotografica

 
facebook_IISS.png, 1 kB
comunicati
Albo on-line

Home
Comunicazioni per PROVE INVALSI 2020
Scritto da prof..ssa Antonella Meconi   
martedì 18 febbraio 2020

Classi quinte secondaria di secondo grado.

 La presente nota intende fornire alcune informazioni pratico-organizzative sulle Prove Invalsi computer based (CBT), introdotte dal Decreto Legislativo n.62 del 13 aprile 2017 per le classi quinte della scuola secondaria di secondo grado (Grado13).
La Legge n. 108 del 21 settembre 2018 aveva disposto il differimento di un anno della norma che stabilisce che lo svolgimento delle Prove Invalsi costituisce requisito per l’ammissione all’esame di Stato. Tale modifica non è stata riconfermata ulteriormente. Nel corrente anno scolastico, pur senza influire sul voto di ammissione, lo svolgimento delle Prove Grado 13 sarà obbligatorio per l’ammissione, sia per i candidati interni che per quelli esterni. Restano invariate le norme che riguardano lo svolgimento delle prove predisposte dall’Invalsi e che costituiscono, per le istituzioni scolastiche, attività ordinaria di istituto (articoli 19,21 e 26 del D. Lgs. N.62/2017):

  • Sono censuarie, ossia sono rivolte a tutti gli studenti dell’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado.
  • Riguardano tre ambiti disciplinari: Italiano, Matematica e Inglese.
  • Si compongono di domande estratte da un ampio repertorio di quesiti (banca di item) e variano pertanto da studente a studente, mantenendo tuttavia uguale difficoltà e struttura.

La recente approvazione dell’emendamento di N. Fratoianni (LeU – in Commissione Cultura di Montecitorio) proroga al 1° settembre 2020 l’utilizzo del curriculum allegato al diploma e ne toglie i risultati delle prove Invalsi. Pertanto lo svolgimento della prova Invalsi rimane uno dei requisiti per l’ammissione agli Esami di Stato degli studenti delle classi V della scuola secondaria di II grado, ma i risultati non andranno a confluire nel curriculum dello studente.

  • Sono computer based (CBT) e si svolgono mediante utilizzo di computer connessi alla rete internet in un arco temporale (finestra di somministrazione) assegnato alla nostra scuola da INVALSI tra il 9 marzo e il 16 marzo 2020 per le classi non campione. Nel nostro Istituto non risultano classi campione.
  • In base alle attuali indicazioni, gli studenti assenti recupereranno le prove all’interno della stessa finestra di somministrazione o, eventualmente, assegnata ulteriormente alla scuola da Invalsi.
  • Saranno utilizzati i Laboratori n.68, n.69 e n.70, con il supporto dell’Assistente tecnico sig. Prospero Pappalardo, esclusivamente per quanto di sua competenza.


Le prove INVALSI per gli studenti dell’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado sono:
− per ITALIANO e INGLESE, uniche e non differenziate per indirizzi di studio.

La prova d’Italiano è una prova di comprensione di testi scritti di diverse tipologie, mentre i quesiti di riflessione sulla lingua sono fortemente contestualizzati e legati agli aspetti di comprensione del testo. La prova d’Italiano si riferisce a traguardi comuni a tutti gli indirizzi di studio e non ha contenuti di storia della letteratura. Durata 120 minuti La prova d’Inglese (reading e listening) riguarda gli aspetti comunicativi della lingua e contiene compiti (task) di livello B1 e B2 del QCER (Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue). Durata 150 minuti (90+60 minuti)

− per MATEMATICA, differenziate per indirizzi di studio.

Sarà reso noto al più presto il calendario delle giornate dal 9 al 16 marzo 2020.

Il Dirigente Scolastico prof.ssa Elisa Vita ha ritenuto possibile, in coerenza con quanto messo in atto nel passato anno scolastico, anche la eventuale presenza di un docente della stessa disciplina della prova, confidando nella correttezza professionale di ognuno ed allo scopo di accrescere la conoscenza di una metodologia operativa che, da ora in poi, sarà di sbarramento per l’ammissione all’esame conclusivo.

Nel laboratorio in cui avviene la somministrazione saranno presenti:
a. il docente responsabile della somministrazione (Docente somministratore), nominato dal Dirigente scolastico,
b. il responsabile del funzionamento dei computer (Collaboratore tecnico), nominato dal Dirigente scolastico tra il personale con competenze informatiche adeguate;

Nel mese di gennaio 2020 è stato appositamente effettuato dal tecnico designato, sig. Prospero Pappalardo, il previsto DIAGNOSTIC TOOL sui computer delle aule n.68, n.69 e n.70 Tale procedura ha consentito di stabilire quanti studenti possono sostenere in contemporanea le prove INVALSI, date le caratteristiche tecniche del collegamento internet della scuola e delle specifiche prove che saranno somministrate.

Elenco studenti per la somministrazione
L’elenco studenti per la somministrazione è stato predisposto nell’area riservata del sito Invalsi e sarà stampato in triplice copia per ogni classe dalla segreteria e dalla referente, a partire dai due giorni precedenti al primo giorno di somministrazione previsto.
Ogni elenco studenti per la somministrazione contiene:
– Codice SIDI dello studente
– Mese e anno di nascita
– Genere
– User name
– Password d’Italiano
– Password di Matematica
– Password di Inglese

Tali elenchi di ciascuna classe non campione sono conservati dal Dirigente Scolastico in una busta sigillata e contrassegnata con il codice meccanografico del plesso e la precisa denominazione della classe interessata. L’utilizzo delle credenziali di accesso contenute nell’elenco studenti per la somministrazione precedentemente alla data stabilita per lo svolgimento della prova configura un atto giuridicamente rilevante, registrato dalla piattaforma. La predetta irregolarità preclude definitivamente allo studente la possibilità di svolgere la prova associata alle credenziali dello studente.

La somministrazione
Nel previsto giorno di somministrazione per ogni classe, come da calendario pubblicato:

1. Il docente somministratore indicato si recherà nell’aula prevista all’orario indicato e dopo aver ritirato dal Dirigente scolastico (o un suo delegato):
a. la busta chiusa contente l’elenco studenti per la somministrazione per ciascuna disciplina;
b. un elenco nominativo degli studenti della classe che sostengono le prove CBT, predisposto con le colonne per contenere:
*. codice SIDI dello studente e relativo nominativo
*. data di svolgimento delle prove
*. ora d’inizio della prova di ciascun studente
*. ora di fine della prova di ciascun studente
*. la firma dello studente

2. il collaboratore tecnico si assicura che tutti i computer predisposti per la somministrazione delle prova INVALSI CBT siano accesi e con attiva la pagina dalla quale iniziare la prova stessa
3. il docente somministratore, aiutato dal collaboratore tecnico (se previsto), fa accomodare gli studenti ai loro posti
4. il docente somministratore, aiutato dal collaboratore tecnico (se previsto), apre la busta contenente le credenziali per ciascuno studente
5. il docente somministratore, aiutato dal collaboratore tecnico (se previsto), ritaglia per ogni studente le credenziali per lo svolgimento della prova (cosiddetto talloncino), avendo cura di riporre nella busta quelle eventualmente non utilizzate
6. il docente somministratore, aiutato dal collaboratore tecnico (se previsto), distribuisce agli studenti le credenziali per lo svolgimento della prova INVALSI CBT, prestando particolare cura alla corrispondenza tra il nome e il cognome dell’allievo e il codice SIDI dell’allievo stesso
7. il docente somministratore dà inizio alla prova INVALSI CBT comunicando agli allievi che: a. possono usare carta e penna per i loro appunti b. che dovranno consegnare eventuali appunti al termine della prova al docente somministratore che provvede subito a distruggerli c. che il tempo complessivo di svolgimento della prova INVALSI CBT è definito dalla piattaforma e che, una volta chiusa la prova o scaduto il tempo previsto, non sarà più possibile accedere nuovamente
8. il docente somministratore ripone nella busta i talloncini con le credenziali eventualmente non utilizzate
9. al termine della prima prova INVALSI CBT ciascuno studente si reca dal docente somministratore e firma l’elenco compilato via via dal docente, riconsegna il talloncino con le proprie credenziali, firmato dallo studente stesso e dal docente somministratore
10. il docente somministratore chiude e firma la busta con il codice meccanografico del plesso e il nome dalla sezione della classe interessata e la consegna al Dirigente scolastico (o a un suo delegato)

La correzione delle prove CBT e trasmissione dei dati all’INVALSI è totalmente centralizzata e contestuale alla chiusura della prova da parte dello studente o allo scadere del tempo massimo previsto e non è richiesto alcun intervento successivo da parte dei docenti;

Gli studenti BES e DSA
Ai sensi dell’art. 11, comma 4 del D. Lgs. n. 62/2017 gli allievi diversamente abili certificati (l. n. 104/1992) possono, in base a quanto previsto dal loro PEI e a quanto indicato dal Dirigente scolastico mediante le funzioni attive fino al 30.4.2018 nella sua area riservata sul sito INVALSI:
1. svolgere regolarmente le prove INVALSI CBT nel loro formato standard
2. non svolgere le prove INVALSI CBT

 
< Prec.   Pros. >
© 2020 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "Augusto Capriotti"
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Via G. Sgattoni, 41 63074 San Benedetto del Tronto (AP)
Codice meccanografico APIS00900A - Codice Fiscale 91038940440
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo