ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE - AUGUSTO CAPRIOTTI
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.Ulteriori informazioniAccetto
sabato 22 giugno 2024

Annunci

 

 

 

 
facebook_IISS.png, 1 kB
comunicati
Albo on-line

Home arrow Capriotti Web Magazine arrow Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili
Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili
Scritto da Khadigia Cichetti, Nicoletta Gagliardi – Redazione Blog   
lunedì 14 marzo 2022

 M’ILLUMINO DI MENO

Si è celebrata, lo scorso venerdì 11 Marzo, la diciottesima edizione della Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili organizzata da Caterpillar e Rai Radio 2 con Rai per il Sociale. Persone, istituzioni e aziende vengono invitate, come di consueto, a compiere un gesto piccolo ma di grande impatto se effettuato da tanti: spegnere la luce per una sera.

Tutto nasce nel 2005 quando l'azienda internazionale Caterpillar stila un decalogo sul risparmio energetico costituito da regole che possano essere applicate nella vita quotidiana. Le iniziative legate alla tematica ambientale trattata cambiano ogni anno: il nome del progetto del 2022 (organizzato in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri) è "Un albero per il futuro", mentre il motto è "Spegnere, Pedalare, Rinverdire, Migliorare!". Centrali, dunque, oltre al “silenzio energetico”, da una parte la piantumazione degli alberi, che riducono l'inquinamento, aumentano l'ossigeno, combattono il riscaldamento climatico assorbendo l’anidride carbonica, favoriscono il risparmio energetico, aumentano la biodiversità, salvaguardano il terreno e abbelliscono il paesaggio; dall'altra la mobilità sostenibile tramite l'uso della bicicletta, il mezzo di trasporto che più rispetta l'ambiente.

Testimonial d’eccezione Stefano Mancuso, direttore del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale, che invita scuole, università, comuni e associazioni a mettere a dimora alberi nella propria città, e l'ultraciclista Paola Gianotti che, di recente, ha attraversato il vecchio continente in bici lasciando alcune piante nelle principali città per costituire un simbolico bosco europeo.

Anche il nostro Istituto ha aderito alle iniziative legate al risparmio energetico: da sempre il Capriotti è attento alle tematiche ambientali ed è stato insignito, negli ultimi anni, della bandiera verde FEE, il riconoscimento europeo alle scuole che si distinguono per una didattica, basata sulla sostenibilità, organizzata nell’ambito del Programma Eco-Schools. Gli alunni di alcune classi, dopo aver spento alle ore 12 le luci delle aule, hanno affrontato con gli insegnanti la tematica del risparmio energetico e hanno preso l’impegno di rispettare, non solo nella giornata odierna, il Decalogo di “M’Illumino di Meno”.

Diverse le buone abitudini da seguire nella vita quotidiana: spegnere le luci quando non servono e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici, sbrinare frequentemente il frigorifero, mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l'acqua ed evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola, regolare il calore dei termosifoni, ridurre gli spifferi degli infissi. E ancora: risparmiare l'acqua, evitare lo spreco alimentare, fare una corretta raccolta differenziata, dare una seconda vita agli oggetti, utilizzare l'automobile il meno possibile condividendola con chi fa lo stesso tragitto, privilegiare la bicicletta o i mezzi pubblici, piantare alberi e fiori.

Il rispetto per l'ambiente e, in particolar modo, per la vegetazione è una tematica di grande attualità: secondo una stima della Fao (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura) dal 1990 al 2020 sono andati persi oltre 420 milioni di ettari di foresta. Sebbene nell'ultimo decennio, grazie a una maggior conoscenza dei problemi ambientali, il tasso di deforestazione sia diminuito, i numeri sono ancora preoccupanti. Gravi gli effetti della deforestazione: non solo danneggia gli ecosistemi e il clima, ma contribuisce anche al dissesto idrogeologico ovvero alla degradazione ambientale dovuta all'attività erosiva delle acque superficiali.

Senza gli alberi la vita sulla terra sarebbe impossibile: proprio per questo dobbiamo intervenire ora, prima che sia troppo tardi! Se ognuno di noi piantasse un albero all'anno, tra vent'anni ce ne sarebbero circa 160 miliardi in più. Ciò sicuramente non risolverebbe i problemi ambientali ma sarebbe un grande passo e, soprattutto, costituirebbe un gesto per ringraziare il nostro amato pianeta, l’unico di cui disponiamo.

 
< Prec.   Pros. >
© 2024 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE "Augusto Capriotti"
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Via G. Sgattoni, 41 63074 San Benedetto del Tronto (AP)
Codice meccanografico APIS00900A - Codice Fiscale 91038940440 - Telefono 0735656349
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo - Dichiarazione di accessibilità